BISCOTTI SENZA SENSI DI COLPA

BISCOTTI SENZA SENSI DI COLPA

Biscotti con farina di avena, farina integrale e cioccolato fondente

Continua il periodo di isolamento forzato, chiusi nelle nostre case, lontani da persone care e amici. Senza i nostri svaghi all’aperto e la nostra routine, fatta di corse e tante cose da fare. Ricordiamoci SEMPRE perché dobbiamo agire in questo modo, per fermare questo virus subdolo, per il bene nostro, dei nostri familiari e di tutta la comunità.

In questo momento in cui il tempo è dilatato, cerchiamo di dedicarci , nelle nostre giornate, anche a qualcosa che ci faccia stare bene, che sia cucire, fare yoga, cucinare, leggere quel libro che abbiamo da un pò di tempo sul nostro comodino.

Intanto vi lascio questa ricettina dolce, ma che non instilla nella nostra mente sensi di colpa; gli ingredienti sono a prova di bilancia ma, comunque, il risultato è molto buono (almeno per me)

INGREDIENTI

  • 150 gr di farina di avena
  • 450 gr di farina integrale
  • 100 gr di olio di semi di girasole (o mais o arachide)
  • 2 uova
  • sale q.b.
  • un pizzo di lievito x dolci
  • 100 gr di acqua
  • 120 gr di cioccolato fondente
  • 100 gr di zucchero di canna

PROCEDIMENTO

    1. Versare gli ingredienti secchi in una ciotola (le due farine, il lievito, lo zucchero e il sale)
    2. Tagliare il cioccolato fondente a pezzetti
    3. Unire agli ingredienti secchi anche quelli liquidi (acqua ed olio) ed iniziare ad amalgamare con una forchetta
    4. Aggiungere anche un uovo alla volta e miscelare, infine versare anche i pezzetti di cioccolato ed impastare fino ad ottenere un composto sodo e omogeneo
    5. Dare al composto la forma di un cilindro (anche due), avvolgerlo nella pellicola e mettere a riposare in frigorifero per almeno mezzora
    6. Trascorso il tempo prendere l’impasto e, con un coltello, tagliare delle fette spesse circa 1 cm e sistemarle su una teglia foderata di carta forno
    7. Cuocere a 200° per circa 30 minuti

* Questi biscotti si conservano chiusi in un barattolo o in una scatola per una settimana

I biscotti possono essere preparati con i bambini che si divertono ad impastare, mescolare, pesare ed aspettare poi di vedere il risultato del loro lavoro.

Questa attività permette di:

  • stimolare la coordinazione occhio-mano
  • ripassare un po di matematica,
  • allenare i tempi di attesa ed attenzione
  • sentirsi gratificati
  • imparare che le cose che mangiamo hanno una preparazione 
  • aiutare la mamma e/o il babbo in cucina

by @unapsicologaincucina

 

The following two tabs change content below.

unapsicologaincucina

Sono Francesca Bartolozzi classe 1981, psicologa e psicoterapeuta, istruttrice di pratiche di Mindfulness, moglie e mamma di un favoloso maschietto I miei amici mi chiamano unapsicologaincucina per la mia passione per i fornelli (amo creare e sperimentare nuove ricette; ho un debole per la pasticceria)

Ultimi post di unapsicologaincucina (vedi tutti)