Leonardo a Prato

Prorogata fino al 29 settembre 2019, la mostra su Leonardo al Museo del Tessuto di Prato si pone l’obiettivo di sottolineare il genio dell’artista nell’invenzione di macchine e dispositivi per l’arte tessile. Come si evince dal sito web del museo la mostra è organizzata dalla Fondazione Museo del Tessuto in collaborazione con il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano e il Museo Leonardiano di Vinci e si avvale del patrocinio e del contributo del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Ci sono ricostruzioni in 3d, apparati multimediali e modellini in scala, oltre alla valorizzazione dell’ingegneria meccanica applicata all’industria tessile, così importante per una città come Prato. Nella mostra si ha una prima sezione con le riproduzioni in grande scala di Leonardo e il visitatore è accompagnato da un’installazione sonora creata da Giorgio Ferraro e Rodolfo Pingitore che richiama con le sue sonorità i motori i meccanismi circolari al nodo vinciano mentre il suono dei legni rimanda alla materia prima utilizzata per le sue invenzioni.  Nella seconda sezione della mostra si ha un allestimento che richiama i meccanismi delle ruote dentate presenti nei disegni di Leonardo e introduce al tema degli studi sui dispositivi e sulle macchine. Studi che durante il soggiorno milanese, oltre alla meccanica, ingegneria e architettura, sono stati dedicati dal genio toscano al settore tessile, un’industria molto importante che nel Quattrocento conosce un grande sviluppo anche nel nord Italia. Si possono ammirare in questa sezione le fasi del processo di trasformazione della lana e della seta, un percorso multimediale che accanto ai disegni di Leonardo ci permette di ammirare modelli in 3d realizzati dal museo vinciano e dal museo pratese. Per gli appassionati di modellistica ci sono modelli storici in legno e metallo portati dal Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, tra i quali un telaio meccanico, una delle sue opere più complesse. Un viaggio interessante nella vita e nelle opere del genio legate alla realtà industriale pratese da non perdere.

 

Sponsorizzata da Unicoop Firenze e Trenitalia, ci sono diverse agevolazioni e riduzioni tariffarie. I soci coop e i possessori di un biglietto o abbonamento ferroviario regionale in corso di validità per raggiungere Prato avranno diritto all’acquisto dei biglietti a tariffa ridotta per l’ingresso al Museo e alla mostra. Per l’occasione il Museo del Tessuto e il Museo Leonardiano di Vinci hanno stipulato una convezione che prevede una reciprocità di riduzioni per l’ingresso nei due musei.

Per info orari e riduzioni: www.museodeltessuto.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valentina Vespi

 

The following two tabs change content below.

Valentina

Mamma, moglie, giornalista per passione. Laureata in Storia e Tutela dei Beni Artistici a Firenze, appassionata di politica, sono impiegata dai tempi dell’università nella grande distribuzione. Iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Toscana ho collaborato con testate locali e con l’Informatore di Unicoop Firenze.

Ultimi post di Valentina (vedi tutti)