Tornano i Dialoghi sull’uomo a Pistoia

Sarà il centro storico di Pistoia il fulcro di appuntamenti tra incontri, dialoghi, letture, proposti con un linguaggio accessibile a tutti e rivolti a un pubblico che ha voglia di interessarsi all’approfondimento e alla ricerca di strumenti per comprendere la realtà di oggi. Il festival torna a Pistoia dal 22 al 24 maggio 2020 con la promozione da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e del Comune di Pistoia, ideato e diretto da Giulia Cogoli. Il tema di questa undicesima edizione sarà: “I linguaggi creano il mondo: voci, suoni e segni per una nuova umanità”. Oltre 30 appuntamenti che vedranno protagonisti antropologi, filosofi, storici e scrittori che rifletteranno sul linguaggio e sulla comunicazione, alla base delle società umane e che ne determina i cambiamenti.

Come si evince dalle parole dell’ideatrice del festival, Giulia Cogoli: <C’è una lingua per comunicare, quella che tutti usiamo quotidianamente, c’è la lingua privata, quella dei sentimenti e degli affetti, e la lingua del pubblico, con le sue responsabilità, ma quella stessa lingua può essere modellata, forgiata da abili artigiani come i grandi scrittori e gli artisti hanno saputo e sanno fare, trasformando parole e segni in opere d’arte. Ci sono le parole dell’odio e le parole dell’amore, perché i linguaggi uniscono o dividono, possono essere tradotti, ma a volte sembrano intraducibili, resta il fatto che non potremmo fare a meno di comunicare, pena la fine della nostra specie>.

Sarà interessante interrogarsi sul rapporto che esiste tra lingua e cultura, capire lo sguardo con il quale ogni società umana guarda il mondo, come scompaiono le lingue e come ne nascono di nuove. Già dalla sua prima edizione il festival ha dato attenzione ai giovani e alle scuole, i cicli di conferenze per le scuole hanno sempre riscosso successo, saranno per questo aperti al pubblico anche adulto e visibili in streaming. Il primo incontro del 2020 è in programma martedì 4 febbraio alle ore 11 al Teatro Manzoni con la presenza dell’antropologo Adriano Favole, la conferenza dal titolo “Dire e fare il mondo: tra antropologia e linguistica” si occuperà del rapporto tra società lingua e cultura. Un tema particolarmente importante e centrale nel mondo della comunicazione e del linguaggio oggi, visto tutto quello che succede sui social ogni giorno. Persone che usano linguaggi violenti e inappropriati pensando di essere protetti dallo schermo di un computer o smartphone. Linguaggio di odio e allo stesso tempo contatto culturale che cambia i sistemi linguistici, sarà una riflessione sui diversi linguaggi, sulla loro globalità e sui nuovi media, pericolo o opportunità. L’incontro come viene specificato sarà visibile in diretta streaming sul sito www.dialoghisulluomo.it e le classi collegate usando l’hashtag #DialoghiPistoia potranno porre domande.

Per info: dialoghi@comune.pistoia.it e www.dialoghisulluomo.it

The following two tabs change content below.

Valentina

Mamma, moglie, giornalista per passione. Laureata in Storia e Tutela dei Beni Artistici a Firenze, appassionata di politica, sono impiegata dai tempi dell’università nella grande distribuzione. Iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Toscana ho collaborato con testate locali e con l’Informatore di Unicoop Firenze.

Ultimi post di Valentina (vedi tutti)