Tornare dopo un po’

Si torna dopo del tempo. Per riprendere un viaggio interrotto, pandemia e oggi la guerra. In questi ultimi due anni la comunità mondiale ha attraversato e sta attraversando forse le più gravi tragedie mai avute dal 2000 ad oggi. Non sono un’esperta di geopolitica, ma le guerre attualmente nel mondo sono oltre 10, come ci racconta un ottimo articolo del Sole24Ore. Questa forse ci fa più paura perché è vicina, non più vicina geograficamente di altre, ma sicuramente la stiamo vivendo in diretta, live, 24 ore al giorno su tutti i canali e i media possibili. Ce l’abbiamo dentro casa e ci sembra più vicina di altre, anche se in realtà ne abbiamo avuti di conflitti vicini “a casa”. Comunque riflettendo sugli oltre 10 conflitti al mondo attualmente esistenti e che potrebbero peggiorare o svilupparsi in maniera drammatica nei prossimi mesi si può ricordare l’Etiopia, il conflitto infinito nello Yemen o nel Sael, o potremmo ricordare la Nigeria, l’Afghanistan il Libano il Sudan, Haiti, Colombia o il Myanmar. Come riportato nell’articolo in queste zone del mondo si sono verificati importanti cambiamenti nelle dinamiche del conflitto, ogni anno l’ACLED (Armed Conflict Location & Event Data Project) identifica i conflitti peggiori, tutte le info si possono trovare sul loro sito: acleddata.com. Si tratta di un’ organizzazione no profit  finanziata da vari enti tra sui il Bureau of Conflict and Stabilization Operations presso il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, il Ministero degli Affari Esteri olandese, il Ministero degli esteri tedesco, la Fondazione Tableau, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni e l’Università del Texas ad Austin. La metodologia usata è piuttosto complessa perché intende uniformare la classificazione delle violenze nelle differenti realtà territoriali. I dati sono aggiornati su base settimanali e l’accesso è gratuito a patto di iscriversi al servizio.

I dati che ci impongono una riflessione potrebbero essere questi, semplici:

  • 2178 battaglie
  • 1115 rivolte
  • 2576 esplosioni/violenza
  • 2105 violenza contro civili

Dal 28 gennaio 2022 al 25 febbraio 2022 ci sono stati:

  • 7974 eventi totali
  • 9082 vittime totali

Le infografiche che vedete qui sono riprese dal sito di Acled e ci mostrano ciò che sta succedendo nel mondo:

The following two tabs change content below.

Valentina

Mamma, moglie, giornalista per passione. Laureata in Storia e Tutela dei Beni Artistici a Firenze, appassionata di politica, sono impiegata dai tempi dell’università nella grande distribuzione. Iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Toscana ho collaborato con testate locali e con l’Informatore di Unicoop Firenze.

Ultimi post di Valentina (vedi tutti)